...il mio diario di enogastronomia siciliana

Lo scopo principale che mi ha spinto a realizzare questo blog è quello di condividere con voi una passione che ho sempre sentito dentro di me, e cioè, quella della "Cultura del bere e del mangiare" legata in qualche modo all'antica e intensa tradizione intessuta di profumi e sapori scaturiti dalla nostra straordinaria ed amabile terra... La Sicilia.

martedì 17 giugno 2008

Una serata tra amici, con la mia sangria


In una calda serata estiva, potrebbe essere ideale condividere con gli amici una fresca sangria fatta in casa con tanta frutta freschissima.
In questo caso ho preferito impreziosirla con un mix di frutta esotica, che ho tagliato a cubi e tenuto, per 30 minuti, a bagno nel rum con qualche cucchiaino di zucchero vanigliato ed un paio di stecche di cannella.Successivamente ho versato la frutta in una brocca, precedentemente rinfrescata in freezer per 15 minuti circa, con un ottimo Sciàranera (Duca di Salaparuta), misto Nero d'Avola e Frappato.
Le foto allegate al post vi offrono un saggio visivo di questa straordinaria ricetta a base di mango, avocado maturo, kiwi, melone cantalupo, un pugno di fragoloni e qualche fettina di banana..
Vi assicuro che questo connubio "frutta-vaniglia-cannella-nero d'Avola- frappato" darà successo alla vostra serata.
Tengo a sottolineare che in alternativa al vino proposto, realizzando questa sangria in una serata di fine estate a cavallo con il primissimo autunno, potreste anche abbinare un ottimo Novello di sicilia.
In fine, se i vostri ospiti lo gradiranno, potete servire anche qualche stuzzichino a base di formaggio moderatamente stagionato.
Buona degustazione


19 commenti:

Anonimo ha detto...

mmmmmmhhhhh buona la sangria!!!!!!
soprattutto quando la condividi con la persona giusta....baco...patty

MarkoVale ha detto...

Grazie del commento patty, ho capito che volevi dire bacio... ricambio. ciao

unicornorosa ha detto...

Ciao markovale effettivamente avevi ragione a brindare come vedi o accettato l'invito suggeriscimi il vino che devo accostare con lo strudel di salmone bh� io ti ricambio l'invito ah ti volevo chiedere posso inserirti nella lista del blog amici?ciao a presto

anna righeblu ha detto...

Innanzitutto complimenti per il blog... passare per un brindisi a quest'ora non è conveniente, ripasserò sicuramente per approfondire!

Intanto ti ringrazio per aver inserito un link a righeblu.

A presto

Susina strega del tè ha detto...

Ma tu, o sei il fratello di Marcello o il sosia!!!!!
grazie per l'add!!
blog mooooooooooolto interessante, ti linko anche io!!!

Elena ha detto...

Senti io sono molto felice di aver trovato il tuo blog.
Adoro la Sicilia, e i suoi vini,
oddioooooo come sono contenta.
:O)))))

Luca&Sabrina ha detto...

Abbiamo appena scoperto il tuo blog, in comune abbiamo l'amore per ciò che tu giustamente definisci la cultura del bere....noi stiamo coltivando la nostra, siamo profondamente curiosi e amiamo sperimentare, accostare. I vini siciliani sono tra i nostri preferiti, il Nero d'Avola su tutti, abbiamo provato anche l'Harmonium....il vino sa essere poesia, anima e carne...buonanotte!
Sabrina
Sabrina&Luca

Luca&Sabrina ha detto...

Certo che ci fa piacere se ci inserisci tra i tuoi amici!
Garzie del vino cosigliato e speriamo di trovarlo in quel di Bolgna.
Cosa ne pensi dei bianchi della Cantina Donna Fugata? Il nostro preferito è il Lighea e la nostra ultima scoperta è stata la Vigna di Gabri. Ora siamo a riposarci nelle Marche, l'altra sera abbiamo accostato ad una cena di pesce un bianco locale, il Pecorino della Cantina DeAngelis, lo sai che non è nente male?
Appena torniamo a Bologna ti aggiungeremo tra i nostri Amici.
Un calice pieno di baci.
Sabrina&Luca

Luca&Sabrina ha detto...

Caro MarkoVale, la tua conoscenza in materia di vini è ammirevole e se ci sopporterai ci rivolgeremo spesso a te per chiederti consigli. Sabrina ha una domanda da farti, te la passo...Marco con la kappa, non deludermi, che cosa ne pensi del Brunello di Montalcino...non pensi che sia esageratamente sopravvalutato? Io penso, e Luca mi viene dietro, che la produzione esagerata che se ne fa, sia in netto contrasto con la quantità di uva che si ricava dai vitigni delle zone deputate e con i lunghi tempi di affinamento in botti che il Brunello richiede. Qualcosa non ci torna. Non verrà data l'etichetta Brunello un po' troppo facilmente.
Buon week end
Sabrina&Luca

MarkoVale ha detto...

sono daccordo con voi riguardo al fatto che il Brunello di Montalcino sia estremanente sopravvalutato, c'è di fatto però che questo vitigno (San Giovese) secondo un decreto emesso dalla gazzetta ufficiale, può essere prodotto soltanto nella zona di Montalcino dal momento che le caratteristiche organolettiche possono essere rispettate solo in quella posizione geografica, poi in genere quello che costa di più è la riserva, poichè deve riposare in contenitori di rovere per 4 anni e almeno 6 mesi in bottiglia e consumato dopo il 1^ Gennaio dopo tale periodo. gli altri, ovvero quelli più giovani generalmente non costano più di 28/ 30 euro. Però penso che in effetti non dovrebbe essere cosi' sopravvalutato. Per me è sempre un piacere ascoltarvi. baci Marko Vale

Elena ha detto...

Ma grazie!
Lo sai che nel mio frigo adesso , da qualche gg c'è una bottiglia di Kabir Moscato di Pantelleria????!??!!?!?Ehhehehe
Mi ha fatto sorridere questa coincidenza ;D

Buona cena

MarkoVale ha detto...

Per Unicorno Rosa: Carissima, intanto ti ringrazio per aver visitato il mio blog. Accetto volentieri di poter far parte della lista dei tuoi amici e se sei d'accordo lo farò anch'io.Mi fa piacere, inoltre, consigliarti un buon vino per questo prelibato piatto.Considerando il connubio tra il gusto affumicato del salmone e l'aceto balsamico è gia da esludere un bianco. Piuttosto ti consiglierei un rosato di nero d'Avola (non è altro che un Nero tagliato con uve di vitigni di trebbiano),in alternativa ti consiglierei un rosso con uve Sjrah o comunque un merlot di Sicilia. un bacio da Marko Vale

18 giugno 2008 16.00

Pamy ha detto...

Ciao, sono venuta a farti un salutino.....e a visitare il tuo blog...veramente carino, complimenti;)) A PRESTO

Maddea ha detto...

adoro la sangria ma non l' ho mai preparata in casa......rimedierò!
Complimenti per il blog, elegante e poi questa musica di sottofondo è incantevole!
Ciao! Maddy.

Paola ha detto...

Sono passata a vedere il tuo blog,mi piace molto e si vede che sei uno che se ne intende. Ma io purtroppo non bevo, non più almeno, pertanto non posso apprezzare la tua preparazione. Però ripasserò spesso, sono comunque un'amante delle belle cose :)

unicornorosa ha detto...

ciao markovale il mio nome è ANTONELLA grazie della visita torna presto a trovarmi ciao.

Pamy ha detto...

un saluto al volo baci;)

Luca&Sabrina ha detto...

Ciao MarkoVale, abbiamo trovato il Glicine, appena avremo il piatto giusto, lo stapperemo. Per quanto riguarda il Corvo Rosa, le nostre ricerche finora hanno dato esito negativo, ma non ci arrendiamo, ci sono tante enoteche da andare ancora a visitare! buon inizio settimana!
Baci
Sabrina&Luca

Mammazan ha detto...

Ogni tanto ho preparato della Sangria che però era solo un ricordo di quella che avevo assaggiato in Spagna.
Ma la tua deve essre eccezionale!!
La proverò come pure devo fare anche la pizza"Faccia di vecchia" ... ha un'aria!!!
Ciao
Grazia